Ricerca
#VisitLidoVenice
Book now Book now
Book now
Book now
Meteo
Ricerca
Meteo
Meteo oggi
15°
cielo sereno
Fonte Arpav - Scopri di più
Numeri utili
Informazioni di viaggio
+39 041 8627117
Servizio taxi
+39 041 5265974
Trasporto bagagli
+39 041 713719
Informazioni trasporti Actv
+39 041 041
Numeri di emergenza
Emergenze
112
Guardia Costiera
1530
Guardia Medica
+39 041 2385668
Blocco circuiti Bancomat
800 822 056
// Booking

Natura a Venezia

Esperienze al
Lido di Venezia

A pochi minuti da Venezia, c’è un’isola verde incastonata tra la laguna e il mare Adriatico, un’oasi di natura e di pace lontana dai flussi turistici di massa, che conserva il suo fascino in ogni stagione: è il Lido di Venezia.

Natura è una delle parole chiave più adatte a descriverla: il Lido è una terrazza panoramica su Venezia con splendidi tramonti sul bacino di San Marco, incredibili albe dal lato del mare, zone verdi, oasi naturali protette, parchi, giardini e molto altro. Tra le principali attrazioni naturalistiche si possono citare:

 

  • Oasi di San Nicolò
  • Oasi Alberoni
  • Oasi Ca’ Roman a Pellestrina
  • Tegnùe

IL CUORE VERDE DI VENEZIA

Se si cerca un’immagine del Lido di Venezia dall’alto, si noterà come quest’isola, lunga solo 12 chilometri, sia verdissima, ricoperta di alberi e zone verdi pubbliche e giardini privati che circondano le sue antiche ville liberty. Passeggiare lungo il Lido o attraversarlo in bicicletta è una vera e propria immersione nella unica natura di Venezia, che in alcuni punti è anche oasi di protezione naturalistica.

Il Lido, infatti, per la sua particolare posizione lungo le rotte migratorie di numerose specie di volatili, vanta ben due aree di protezione naturalistica, entrambe ad accesso libero. Sono l’oasi di San Nicolò, nella zona settentrionale dell’isola, e l’oasi Alberoni, a sud. Sono entrambe tenute sotto controllo dalla Lipu, in quanto qui vengono a deporre le uova due particolari specie di trampolieri, il fratino e il fraticello, che nidificano sulle dune. Il Lido di Venezia conserva qui un peculiare habitat dunoso tra i meglio conservati dell’Adriatico, in cui, oltre a vegetazione molto variegata e le verdissime pinete, ospita diversi volatili migratori, rapaci e uccelli notturni.

LA NATURA DI PELLESTRINA

Proseguendo con pochissimi minuti di ferry o di vaporetto si arriva poi all’isola di Pellestrina, ancora più isolata e tranquilla del Lido. Percorrendola tutta fino alla parte più meridionale (in autobus con la linea 11 oppure in bicicletta) si arriva fino a Ca’ Roman, la sua zona più selvaggia, collegata al resto dell’isola da un camminamento stretto tra la laguna e il mare Adriatico. Qui c’è una spiaggia selvaggia e un’altra oasi di protezione naturalistica, un ambiente mantenuto intatto proprio grazie all’isolamento dell’area, con un sistema di dune completamente integro e in continua espansione, dove la Lipu ha individuato nell’ultimo censimento almeno 190 specie di uccelli.

PATRIMONIO SOTTOMARINO

Infine, per gli appassionati di subacquea, questa parte del Mare Adriatico nasconde una perla: le cosiddette tegnùe. Sono le “trattenute” in dialetto locale, chiamate così dai pescatori già dall’Ottocento perché vi si impigliavano le reti. Si tratta di conformazioni rocciose calcaree simili alla barriera corallina, che si trovano in alcuni punti al largo di Pellestrina e di Chioggia. Qui si sono creati degli habitat popolati da alghe, molluschi, anemoni e pesci che vivono all’interno di vere e proprie nicchie ecologiche ricche di biodiversità. Possono essere piccole formazioni rocciose o distese lunghe anche centinaia di metri, e sono una vera scoperta per ama immergersi con le bombole per esplorare gli habitat marini.

Pellestrina Venezia
Tempio votivo lido venezia
Book now